L’EN 71 è una serie di norme di sicurezza che devono essere rispettate da tutti i giocattoli venduti all’interno dell’Unione Europea. Tale direttiva fa parte, come molte altre, delle norme CE ed è volta a garantire la sicurezza dei giocattoli prodotti o importati in Europa. Ecco i principali fattori che vengono presi in considerazione:

  • Componenti meccaniche
  • Rumore
  • Proprietà ignifughe
  • Composizione chimica
  • Sicurezza elettrica
  • Igiene
  • Radiazioni

Nonostante le direttive CE siano, in generale, abbastanza stringenti, quando si tratta di salvaguardare la sicurezza dei bambini (direttiva EN 71, appunto) diventano ancora più severe e complicate da rispettare. In particolare, l’EN 71 è divisa in ben tredici parti:

  • EN 71-1: Proprietà fisiche e meccaniche
  • EN 71-2: Grado di infiammabilità
  • EN 71-3: Migrazione di alcuni elementi
  • EN 71-4: Set sperimentali per chimica e attività connesse
  • EN 71-5: Giochi chimici (set), esclusi i set sperimentali per chimica
  • EN 71-6: Simboli grafici ed etichette concernenti l’età minima di utilizzo
  • EN 71-7: Colori a dita – Requisiti e metodi di prova
  • EN 71-8: Altalene, scivoli e altri giochi all’aperto
  • EN 71-9: Composti chimici organici – Requisiti
  • EN 71-10: Composti chimici organici – Preparazione del campione ed estrazione
  • EN 71-11: Composti chimici organici – Metodi di analisi
  • EN 71-12: N-nitrosammine e sostanze N-nitrosabili
  • EN 71-13: Giocattoli olfattivi, giocattoli gustativi, kit cosmetici e kit gustativi da tavolo

Il numero di norme da applicare a un certo giocattolo variano ovviamente a seconda della natura del prodotto. Ad esempio, se si importano bambole non bisognerà certo preoccuparsi di rispettare la norma EN 71-7 (colori a dita) o EN 71-8 (altalene, scivoli e altri giochi all’aperto)

E’ OBBLIGATORIO RISPETTARE GLI STANDARD EN 71 QUANDO SI IMPORTANO GIOCATTOLI DALLA CINA?

Sì. Non vi è alcuna differenza tra il realizzare il prodotto in Europa o l’importarlo da un altro paese: bisogna comunque rispettare gli standard EN 71. Il problema è che a volte è difficile capire se un dato prodotto sia da considerarsi un “giocattolo” o meno ai sensi della direttiva EN 71. La definizione più comune è la seguente: se un prodotto può venir usato per giocare ed è destinato ai minori di 14 anni, allora deve essere conforme alla direttiva EN 71.

I GIOCATTOLI CINESI SONO SEMPRE CONFORMI ALLA DIRETTIVA EN 71?

No. In effetti la maggior parte dei fornitori cinesi non saprebbe da dove iniziare per realizzare un giocattolo conforme alle normative europee. Da una ricerca fatta prima di scrivere quest’articolo, sembra che solo il 12% dei fornitori di giocattoli presenti su portali commerciali quali Alibaba.com dichiari di poter produrre giocattoli conformi alla direttiva EN 71.

Come se non bastasse, molti fornitori cinesi tendono a mentire sui certificati in modo da assicurarsi il maggior numero possibile di clienti europei o americani. Quindi, siccome sappiamo per esperienza che buona parte dei certificati dichiarati sono falsi o scaduti, ci sentiamo di affermare che solo il 3-5% dei fornitori cinesi di giocattoli sia qualificato per esportare in Europa.